simple site creator

Notizie

Notizie

Mobirise

INTESA SANPAOLO E CO2 IN UN PIANO DI AZIONE BIENNALE CONTRO LA CRIMINALITÁ ORGANIZZATA.

CO2 – Crisis Opportunity Onlus, si occupa da dieci anni di comunicazione sociale e di dar voce a ragazzi che vivono esperienze di emarginazione: dalle favelas brasiliane ai campi profughi libanesi, dalle periferie alle carceri minorili. In particolare, dal 2015 porta avanti “Il palcoscenico della legalità”, un progetto nazionale, volto e creare sinergia tra teatri, istituti penitenziari minorili, scuole e società civile.
La lotta alla criminalità organizzata richiede da una parte un’opera di prevenzione culturale costante e dall’altra il coinvolgimento e la presa di coscienza da parte della comunità locale.

Per questi motivi, Intesa Sanpaolo ha avviato una collaborazione con Co2 Crisis Opportunity Onlus considerandola un’importante testimonianza dell’attenzione che la Banca riserva nei confronti di iniziative che valorizzano il territorio e promuovere la cultura come un atto di Responsabilità Sociale.

Riteniamo che il complesso percorso di lotta alla criminalità organizzata passi attraverso il fondamentale lavoro della magistratura e delle forze dell’ordine, da un lato, e la capillare e costante prevenzione culturale all’interno delle comunità locali, dall’altro.  L’attivazione di processi fruibili e solidi di presa di coscienza della popolazione diventano necessari, come è necessario che vi siano coinvolti tutti gli attori sociali: Comuni e amministrazioni pubbliche, scuole, terzo settore, istituzioni culturali e mondo imprenditoriale.
La collaborazione avviata da Intesa Sanpaolo e Co2 ha proprio questo obiettivo: potenziare e perfezionare il processo di consapevolezza e immaginazione di paradigmi futuri delle comunità di riferimento (Pensa 2040) nell’ottica di una valorizzazione della “cultura come strumento per combattere la criminalità organizzata”

Il piano di azione biennale prevede una prima tappa a Firenze con il convegno “Pensa 2040: cultura e cittadinanza attiva come strumento chiave di lotta alla criminalità organizzata” ed un secondo appuntamento sarà organizzato, a Torino, in occasione dell’edizione 2021 di Biennale Democrazia.

Il 20 gennaio scorso è stata lanciata una call pubblica rivolta alle associazioni che sul territorio nazionale si occupano di cultura e legalità. L’invito è stato quello di compilare un questionario per realizzare una mappatura di buone pratiche, il focus era l’utilizzo delle arti performative e della cultura come strumenti per promuovere la responsabilità civile.
La call sarà rilanciata nel mese di maggio 2020 per permettere a più associazioni di aderire all’iniziativa.
Un comitato scientifico selezionerà fra queste alcune esperienze significative che saranno presentate dalle associazioni stesse, insieme ad Amministratori pubblici nell’evento di Firenze. Sarà fondamentale il confronto fra attività virtuose già messe in campo per contrastare la criminalità organizzata in differenti realtà del nostro paese.
Il comitato sarà così composto: Nando dalla Chiesa, Scrittore, Sociologo e Accademico italiano, Cristiana Fragola, Grounded.Org Interim Executive Director, Emilia Garito, Founder e CEO di Quantum Leap IP e curatrice di TEDxRoma, Stefania Mancini, Vice Presidente e membro del Comitato esecutivo Assifero, Consigliere delegato Fondazione Charlemagne, Rosanna Purchia, Sovrintendente Fondazione Teatro di San Carlo, Marino Sinibaldi, giornalista, Direttore Radio3, Alberto Vannucci, Professore di Scienza politica presso l'Università di Pisa, Monique Veaute, Presidente Roma Europa Festival e Festival dei due Mondi di Spoleto.

L’appuntamento di Firenze sarà anche l’occasione per discutere di temi chiave come la gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata, la partecipazione ai bandi pubblici, la cultura come strumento per costruire una comunità partecipante. 

Per maggiori informazioni è possibile scrivere a info@pensa2040.org
.

Pensa2040

25 gennaio 2021

Pensa2040: Le Associazioni Vincitrici

Il lavoro di selezione del Comitato Scientifico composto da – Nando Dalla Chiesa, Emilia Garito, Stefania Mancini, Rosanna Purchia, Marino Sinibaldi, Alberto Vannucci, Monique Veaute – è durato diverse settimane.

Numerose le Associazioni virtuose che hanno partecipato al bando per la ricerca di buone pratiche che utilizzano le arti performative e cultura come strumento per promuovere la responsabilità civile e la lotta alla criminalità.
Tutte le candidature ricevute sono state inserite all’interno di una mappa realizzata da Italia che Cambia con l’obiettivo di costruire una rete nazionale utile per la promozione e la diffusione di prassi che possano essere implementate su più larga scala.

Tre le associazioni vincitrici che parteciperanno all’evento di Firenze per raccontare la loro esperienza

· Associazione daSud
L’associazione daSud ha tre obiettivi principali: 1) ricostruire memoria in maniera condivisa e dal basso; 2) mettere in rete competenze del Sud e per il Sud; 3) lavorare al contrasto culturale e sociale alle mafie attraverso un percorso di approfondimento, elaborazione, racconto e divulgazione, utilizzando linguaggi espressivi contemporanei.

· Opportunity Onlus
La più giovane onlus d'italia composta da ragazzi tra i 18 e 26. Nel 2017 gli sono stati assegnati due beni confiscati alla camorra e nel 2018 quegli stessi beni, precedentemente distrutti, sono diventati una delle più grande agenzie di servizi gratuiti per le famiglie del Rione sanità, a Napoli. L' obiettivo è quello di mostrare un'alternativa alla criminalità ai più piccoli del quartiere, attraverso i corsi di teatro, di favole, di pittura e laboratori di scrittura gratuiti, "La nostra intenzione è quella di dimostrare ai bambini, che la cultura e la bellezza salvano le anime e anche i territori".

· Associazione Don Milani
L' Ass. Don Milani opera in Calabria, nella Locride (RC) con l'obiettivo di prendersi cura dei bambini vittime dell'emarginazione e del disagio sociale, offrendo loro un supporto alla crescita, sostenendo le famiglie nel loro ruolo educativo.



Contattaci

inviaci una mail a 
info@pensa2040.org

Partecipa anche tu alla call Pubblica

Clicca Qui

Cookie Policy

Leggi Qui